mercoledì 28 giugno 2017

GRUPPI SANGUIGNI E PERSONALITÀ


GRUPPI SANGUIGNI

Sapevate che in Giappone i gruppi sanguigni sono un po' come il nostro oroscopo?



Ariete: è l'anno dell'Ariete. Allontanarsi dai binari
Toro: questa settimana, dentro di voi, alberga il maligno
Gemelli: ampio parcheggio custodito
Cancro: Venere entra in Marte nella seconda quadratura. Numero fortunato: 755
Leone: umidità! Non bevete gassato
Vergine: chiuso il martedì
Bilancia: periodo d'oro. Allacciate le cinture di sicurezza
Scorpione: è l'anno dello Scorpione. Amore: bene, Salute: bene, Lavoro: ciao e grazie
Sagittario: voi del sagittario giocatevi il 3 ed il 34. Per voi del sagittario questi numeri usciranno, per tutti gli altri: NO!
Capricorno: vi mettete a dieta. In 2 settimane perderete 3000€
Acquario: 'sta settimana siete un po' litigiosi
Pesci: avrete belle soddisfazioni... ma non oggi, tra 7 anni.

Paolo Fox scansate proprio che l'oroscopo alla Nino Frassica è mejo!!!

Scemenze a parte, non sono mai stato un gran lettore dell'oroscopo e non vi ho mai creduto molto. Ammetto però di rimanere scioccato quando incontro qualcuno per la prima volta che mi inquadra immediatamente ed indovina il mio segno zodiacale dopo solo pochi minuti.
La mia ignoranza in materia è talmente vasta che non mi permette una critica o meno all'astrologia.
Personalmente non controllo mai l'oroscopo ma non critico chi lo fa.

In Giappone invece non si controlla l'oroscopo. Si pensa che non sia il giorno della vostra nascita a stabilire la vostra personalità, bensì il vostro gruppo sanguigno.
Ricordo che una delle prime volte che mi trovai a colloquiare con una persona giapponese, questa mi chiese il mio gruppo sanguigno.
Io nemmeno lo ricordavo!
Per lei fu scioccante.


Pare infatti che ad ogni gruppo sanguigno sia attribuita una peculiarità. 

GRUPPO A: a questo gruppo appartengono persone oneste, sensibili, pazienti, responsabili e prudenti. "Bello!" direte voi... sì... ma ora vengono anche gli aspetti negativi.
Pare che le persone con gruppo sanguigno A siano anche molto fastidiose, testarde, ansiose, ossessive e pessimiste.

GRUPPO B: le persone con questo gruppo sanguigno sono generalmente persone appassionate, attive, creative, affettuose, flessibili, allegre ed ottimiste. Tra i lati negativi vi sono: l'irresponsabilità, la scarsa memoria, l'egoismo, la pigrizia, l'impazienza e l'inaffidabilità.

GRUPPO AB: in questo gruppo troviamo persone pacate, controllate, razionali, socievoli, intelligenti ed adattabili. L'altro lato della medaglia li vede come dei gran criticoni, perennemente indecisi, rancorosi, vendicativi, lunatici e spesso con una doppia personalità.

GRUPPO 0: qui troviamo individui fiduciosi, determinati, ambiziosi, volitivi, intuitivi, competitivi, piacevoli ed atletici. Ma anche: egocentrici, freddi, aggressivi, imprevedibili, arroganti, invidiosi e... badate bene... spietati!!!


Pare inoltre che l'accoppiamento di questi gruppi nel formare una relazione sia importante. Alcuni gruppi sono, a detta dei giappi, più compatibili di altri.


Ci sarebbero addirittura dei cibi più salutari e dei cibi preferiti per alcuni gruppi rispetto agli altri.

La teoria dei gruppi sanguigni è una teoria dell'inizio del '900, con basi razziste, atta a dimostrare le differenze razziali tra i vari popoli. Successivamente i tedeschi (ma anche gli inglesi) la utilizzavano a dimostrazione della supremazia della razza ariana rispetto alle altre razze.
Quando questa teoria giunse in Giappone (nel 1927) venne commissionato uno studio per capire la differenza tra le differenti sotto-etnie del paese; tipo gli ainu dell'Hokkaido ed i formosiani di Taiwan. In quel periodo l'isola di Taiwan (Formosa per i portoghesi) era sotto il dominio imperiale giapponese.
In effetti, a differenza di altre popolazioni (soprattutto quella caucasica dove predomina il gruppo sanguigno di tipo A), in Giappone il gruppo predominante è il B.

Questa teoria, non supportata da nessuna evidenza scientifica scemò negli anni successivi fino ad arrivare agli anni settanta, quando tal Masahiko Nomi, un giornalista televisivo senza nessuna competenza in ambito medico o genetico, pubblicò un libro in cui riportava in auge questa antica teoria che prese subito piede come moda del momento.
Da allora, tutti i giapponesi (ma anche altri popoli asiatici come la Corea del Sud) credono a questa "teoria" dell'associazione tra personalità e gruppo sanguigno.
Non vi sarà infatti difficile trovare manga o anime in cui, nella descrizione dei personaggi, oltre alle solite informazioni (età, colore dei capelli, altezza, ecc ecc) sarà evidenziato anche il gruppo sanguigno.

Come per l'oroscopo, il volume economico dietro a questa teoria è grandissimo: libri sull'argomento, integratori specifici a seconda del proprio gruppo sanguigno, cibi, bevande, addirittura saponi!



Che voi siate A, B, AB o O, non importa, l'imponente macchina commerciale giapponese ha già pensato a tutto.
Buon sangue non mente...